Ridimensiona il carattere

Informazioni

Galleria d'Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni
Broletto di Novara
Via Fratelli Rosselli, 20
28100 Novara
Telefono +39 0321 3702770
Numero Verde 800 500 257
Broletto di Novara su Facebook

Progetto e realizzazione

Capitolium Artis

Con il contributo di:

Fondazione Cariplo

Galleria d'Arte Moderna Paolo e Adele Giannoni

La riapertura del complesso monumentale del Broletto e della Galleria Giannoni è per Novara una occasione straordinaria per ridefinire il perimetro della propria identità culturale. In questi luoghi risuonano gli echi della storia millenaria di questa città, qui si riflettono le immagini che ci rimandano alle radici della nostra esperienza di comunità civica.
Le radici medievali e rinascimentali descritte dall’insieme dei palazzi che costituiscono il “cuore antico” della città si intersecano con i richiami ottocenteschi della straordinaria collezione di arte moderna della Galleria: Novara ne emerge a tutto tondo con il suo profilo di città sbocciata nell’età comunale e cresciuta in modo straordinario nel XIX secolo, il tempo a cui vanno riferiti anche gran parte degli aspetti fondamentali del suo impianto urbanistico.
Non a caso, poi, questo importante recupero architettonico e culturale cade nell’anno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, quasi a richiamarci anche il ruolo del Broletto come “palazzo del popolo”, luogo della partecipazione e della condivisione di scelte e obiettivi che orientano la vita della città.  Civismo e cultura, arte ed etica pubblica.
Una grande opportunità, quindi, di riscoprire dentro le profondità della storia uno sguardo alto, che miri a restituire anche al presente un grande orizzonte.
 Perché non vogliamo che la memoria della nostra storia sia considerata un gioiello da tenere chiuso dentro uno scrigno, quasi rimuovendolo dal nostro presente. Ma, al contrario, desideriamo che essa diventi il fattore propulsivo per un nuovo sviluppo che veda la cultura al centro di un grande progetto.
La grande sfida per il nostro tempo e per la nostra città è riuscire a fare definitivamente un salto di qualità: da un nuovo rapporto tra i beni culturali, la loro fruizione e il rafforzamento dell’identità comunitaria si può arrivare alla possibilità di creare impresa culturale nel senso più alto e nobile. Chiuso il cantiere del restauro, apriamo, insieme, il cantiere del nostro futuro.

Andrea Ballarè
Sindaco di Novara